Treviso, muore per salvare i due figli. Aveva capito tutto subito e fatto scudo con il suo corpo

Antonela Kmet, 46enne, aveva fatto da scudo ai suoi due figli mentre stavano attraversando la strada. Abbiamo già avuto modo di raccontarvi dell’accaduto in un precedente articolo (QUI), ma ci sono delle novità a riguardo di questa terribile storia, verificatasi a Pieve di Soligo, in provincia di Treviso.

La “madre eroina” non ce l’ha fatta: è morta a seguito dell’incidente.

La donna, di origine croata, era un’insegnante in Croazia, ma il titolo non le era riconosciuto in Italia, dove si dedicava ad attività legate al sociale, ed ovviamente anche alla propria famiglia. Mentre assieme ai suoi due figli attraversava la strada nel trevigiano, una donna anziana correva a grande velocità, e per evitare che i suoi due figli venissero investiti, aveva deciso di proteggerli con il proprio corpo, facendo da scudo umano.

Il risultato era stato il ricovero immediato sia per la madre che per i figli, che avevano comunque subito dei danni fisici nonostante la protezione materna. Nessun danno invece per l’anziana alla guida del veicolo (una Matiz rossa) a gran velocità, che in sua discolpa si aveva detto che era accecata dalla luce del sole e che non poteva vedere cosa c’era davanti a lei.

All’ospedale trevigiano Ca’ Foncello, dopo due settimane di agonia, la madre dei due piccoli ricoverata in terapia intensiva si è spenta. Le sue condizioni erano apparse già da subito molto gravi.

I due piccoli invece sono salvi, ma anche loro erano nella stessa struttura ospedaliera, a causa di una frattura alle costole per il fratello maggiore e la rottura del bacino per la minore.

Erano in molti ad apprezzare quella donna, la mamma che ha salvato la vita ai suoi due figli sacrificando la propria. Che possa riposare in pace.

loading...
CONDIVIDI SU FACEBOOK