Porti la borsa frigo in spiaggia? Devi pagare un costo extra. Ecco in quali località…

Avete presente la borsa frigo che si porta in spiaggia di solito? Ebbene, in alcune spiagge italiane di recente è stata introdotta una regola che la riguarda, e che ha sicuramente infastidito diversi bagnanti. Su alcune spiagge infatti, per poter portare la borsa frigo con sé è necessario pagare un prezzo extra. Ovviamente tutto ciò non riguarda le spiagge a libero accesso, e nemmeno tutti i lidi a pagamento in generale, ma specifiche strutture organizzate (e per il momento non sono molte).

L’edizione on line del quotidiano “la Repubblica” afferma che la norma riguarda, tra le varie località, Marina di Pisticci, in provincia di Matera, al lido Cuba libre, dove il sovrapprezzo per portare la borsa frigo è pari a 5 euro. Anche le strutture di altre località presentano un sovrapprezzo per la borsa frigo, e tali lidi si trovano ad esempio a Marina di Pulsano e a Castellaneta Marina.

Questa regola disincentiva l’utilizzo di cibo proveniente dall’esterno rispetto alla struttura attrezzata sulla spiaggia in cui si va. Stando a quanto afferma Massimo Vena, uno dei soci che gestice la società di uno di questi lidi in cui è previsto il sovrapprezzo, il motivo alla base di questa scelta relativa alla borsa frigo è da ricercare soprattutto nel voler evitare che i bagnanti lascino troppa immondizia in spiaggia. Sarebbe quindi un modo per tenere la spiaggia più pulita, e per facilitare a chi lavora nel lido il compito di rispettare l’obbligo della raccolta differenziata.

Tuttavia, nella località appena citate, ci sono andati piuttosto morbidi, in fin dei conti. Infatti in Salento, zona meridionale della Puglia, vi sono persino delle località in cui portarsi il cibo dall’esterno rispetto al lido in cui si va è vietato.

loading...
CONDIVIDI SU FACEBOOK