La truffa del “pacco fantasma”. Stiamo in guardia da questo raggiro, la polizia avvisa tutti di prestare molta attenzione

L’avviso si rivolge a tutti, quindi chiediamo massima diffusione di questo articolo, al fine di riuscire a mettere in guardia quante più persone possibili inerentemente ad una truffa da poco emersa: si tratta della truffa del “pacco fantasma”. Con l’aumento del traffico dei pacchi dovuto ai regali, secondo ciò che afferma la polizia, questa truffa è destinata a diffondersi potenzialmente ovunque nel periodo natalizio. Il rischio da cui le forze dell’ordine mettono in guardia è quello dei finti corrieri. Di seguito vi spiegheremo di che cosa si tratta e come fare per difendersi da questa truffa.

La truffa dei pacchi fantasma è quella in cui delle persone si presentano con un pacco, che in realtà è vuoto, chiedendo al malcapitato di pagare in denaro il contrassegno. Dunque stiamo molto attenti a non cascarci, controlliamo bene ciò che ci viene recapitato a casa e verifichiamo soprattutto cosa si trova all’interno della scatola. Prima di dare del denaro a persone sconosciute, verifichiamo sempre ciò che stiamo facendo, e solo quando abbiamo la certezza che quanto da noi ricevuto è qualcosa di veramente utile, allora paghiamo l’eventuale contrassegno richiestoci chiedendo ovviamente una prova tangibile che dimostri che abbiamo consegnato al corriere una determinata somma di denaro, e che certifichi per quale scopo lo abbiamo fatto.

Abbiamo sempre la necessità di tutelarci, in quanto le truffe possono verificarsi dappertutto, per cui è sempre bene avere la massima cautela quando qualcuno che bussa alla porta di casa nostra ci chiede dei soldi. Molto spesso infatti non siamo per nulla tenuti a dare soldi a queste persone, giacché nella maggior parte dei casi si tratta di truffatori. In relazione a ciò, prestiamo molta attenzione a quel che facciamo e a chi diamo i nostri risparmi e soprattutto perché. Stiamo in guardia sempre, non facciamoci raggirare da questi truffatori che andrebbero il prima possibile denunciati a chi di dovere.


CONDIVIDI SU FACEBOOK

Tenerone di un ciuchino!!! di situazioni