Entrato In Vigore Il “Decreto Ruote”. Cambiano Le Regole Per Sostituire Cerchi e Gomme Alle Proprie Auto

Una novità recentissima investe il mondo dei motori. In Italia qualcosa è cambiato, e ciò faciliterà il cambio di cerchi e gomme, in quanto è stato attivato l’obbligo di utilizzare esclusivamente cerchi con omologazione ECE oppure, in alternativa NAD. Naturalmente, si tratta di una novità non di poco conto, che sotto certi aspetti semplifica la vita ai possessori di automobili e fuoristrada.

A partire dal primo di ottobre 2015, il Decreto Ministeriale n. 20 del 10 gennaio 2013 è infatti entrato in vigore. Di cosa si tratta? Di una norma che consente di cambiare in piena libertà (o quasi) i cerchi e gli pneumatici delle proprie automobili. Infatti non è più previsto l’obbligo del nullaosta del costruttore per poterlo fare.

Come mai? Il tutto si spiega poiché è in pratica scattato un obbligo di omologazione, per quanto attiene a tutti i cerchi presenti sul mercato italiano, e dunque proprio per tale motivo adesso è possibile vendere e acquistare (per legge) solamente cerchi che hanno la omologazione del Regolamento Europeo UN/ECE 124. In alternativa, anche la omologazione NAD è giudicata ammissibile, e anzi è praticamente l’unica differente ammessa, rispetto alla omologazione ECE che già rientra nel campo di impiego per cui la ruota è stata per l’appunto omologata. polizia-pneumatici[1]

In considerazione di ciò, appare evidente che si sta parlando di un qualcosa che a questo punto si spiega da sé: è infatti logico che se i cerchi devono essere previsti aventi omologazioni obbligatorie, si rende superfluo il nullaosta. Tutto ciò quindi consente di cambiare con maggiore libertà cerchi e pneumatici differenti da quelli che per l’appunto sono riportati sulla carta di circolazione, e dunque in tal senso il possessore di una vettura può sentirsi piacevolmente colpito da questa novità, perché avrà qualcosa in meno a cui pensare.

Attenzione però: occorre precisare che il decreto che riguarda per l’appunto la sostituzione delle ruote, si applica esclusivamente a quelle vetture che sono di tipo M1 e M1G. Cosa sono le vetture di tipo M1? Si tratta in pratica di automobili. E le vetture M1G? Tale sigla riguarda i fuoristrada. In ragione di ciò, tale decreto non ha competenze circa veicoli differenti rispetto ad auto e fuoristrada. Da ciò ne consegue dunque che la nuova norma entrata in vigore da poco si riferisce esclusivamente a quei veicoli che hanno almeno 4 ruote e che non possono trasportare più di 8 passeggeri più colui che è alla guida (per un totale quindi di 9 persone).

A questo però va aggiunta anche un’ulteriore specificazione: è permesso sostituire i cerchi originali con cerchi in lega differenti ad una condizione: ogni cerchio deve essere accompagnato da un apposito certificato di omologazione (che dovrà rilasciare l’installatore). In tal senso, non è più necessario aggiornare il libretto. Quanto appena affermato è da ritenersi valido anche per quanto concerne la scelta di modelli tra quelli che risultano omologati per la propria vettura. A questo va detto però che per utilizzare pneumatici non omologati sarà comunque obbligatorio l’aggiornamento della Carta di Circolazione agli Uffici della Motorizzazione Civile, e quindi di conseguenza va fatto il collaudo.

loading...
CONDIVIDI SU FACEBOOK