Cosa si nasconde dietro il Referendum 2016: eccolo svelato in questo video che tutti devono vedere prima che lo censurino

“J.P. Morgan scrive le riforme, Renzi le esegue”: è questa la tesi degli autori di questo servizio realizzato per la trasmissione televisiva “La Gabbia” in onda su La7. Quello che emerge dall’analisi di questo servizio fa davvero molto riflettere, e preoccupa non poco. Questo servizio, realizzato alcuni mesi fa sembra essere un invito chiaro a votare “no” al referendum del 4 dicembre. Le ragioni per cui evitare di scegliere la riforma alla costituzione e tutte le altre opzioni di questa riforma renziana sono ben esposte dal servizio in questione, che vi invitiamo ad osservare prima di scegliere se andare a votare. Il servizio in questione approfondisce molto bene il motivo per il quale il governo Renzi vuole tale riforma, perché Renzi non sarebbe altro che una marionetta gestita dai poteri forti.

Questo video merita la massima condivisione, perché aiuta a porre in evidenza le ragioni per cui Renzi vuole tale riforma della Costituzione. A ben vedere, le priorità per il nostro Paese dovrebbero essere ben altre. Per tanti decenni i governi sono riusciti a gestire la cosa pubblica con tale sistema bicamerale e con la Costituzione così concepita. Nei decenni passati si è governato benissimo con questo sistema, non si comprende dunque come mai adesso tale riforma sia diventata la priorità assoluta. Ci sono molte emergenze da affrontare, ma nessuno sembra volerne parlare più in questo periodo di campagna elettorale, in cui ancora una volta la politica parla di sé stessa, distraendo le masse anche per non entrare nel merito dei problemi reali. Non solo: stando a quanto il video in questione afferma, appare fondamentale votare “no”, spiegando chi è che vuole queste modifiche, e soprattutto perché.

Ciò detto, ecco di seguito il video qui propostovi, vi invitiamo a guardarlo e (nuovamente) a diffonderlo il più possibile, così da aprire gli occhi a quante più persone risulterà possibile. Grazie di cuore a chi lo farà, e buona visione.

loading...
CONDIVIDI SU FACEBOOK