Aveva la varicella e si grattava le bolle di continuo: muore a soli 3 anni!

Il piccolo Bryan-Andrew aveva appena tre anni, ed è morto a causa di una infezione originata da quella che in origine era una comune varicella, una malattia che colpisce tanti bambini, e di solito non è fonte di particolari preoccupazioni. La varicella però lascia delle bolle sulla pelle, le quali non devono essere grattate, nemmeno se prudono. Il piccolo, a quanto pare si grattava di continuo per alleviare il fastidioso prurito.

La nonna del bambino, intervistata a Somerset Live, ha raccontato che Bryan si era alzato di notte e aveva chiesto a lei un bicchiere d’acqua prima di tornare a letto. Dopo aver bevuto l’acqua, il piccolo era tornato a dormire. Ma l’indomani mattina si è scoperto qualcosa di scioccante.

Il bambino infatti sembrava non volersi alzare, così la nonna ha cominciato a preoccuparsi, poiché solitamente lui è il primo ad alzarsi. Entrando in camera sua, aveva quindi appurato che qualcosa in lui non andava, e aveva chiamto i soccorsi. Il bambino si trovava a casa dalla nonna per non infettare il fratellino più piccolo.

Purtroppo Bryan non ha fatto in tempo ad arrivare sino all’ospedale, perché il suo cuore si era fermato prima. Ma qual è stata la causa della morte del bimbo?

In un primo momento i medici avevano detto che la sua era stata una morte improvvisa, ma poi dopo ulteriori accertamenti, hanno appurato che era morto per una infezione da streptococco. La mamma del bimbo è stata a lungo sotto choc dopo questa notizia, ripetendo che non riusciva a crederci che se ne fosse andato. Purtoppo la semplice varicella era diventata qualcosa di più serio.

Ormai per il piccolo Bryan non vi è più nulla da fare: che possa riposare in pace. Questa tragica fine si spera possa almeno servire a tutti quei genitori che tendono a non prestare le necessarie attenzioni ai loro figli quando affetti da malattie infettive.

loading...
CONDIVIDI SU FACEBOOK