Auto contro bus, l’incidente è devastante. Il 25enne è incastrato, l’amica ferita vicino a lui lo osserva mentre muore

Simon Angelone, 25enne di Grottaglie (Taranto) di recente è stato vittima di un gravissimo incidente stradale, che gli è stato fatale. Alla guida della sua auto, per dei motivi non ancora accertati ha perso improvvisamente il controllo del veicolo, andando a sbattere contro un bus. Dal racconto di alcuni testimoni, è emerso che la sua utiliaria a seguito dell’impatto si è comportata come una scheggia impazzita, andando a sbattere prima contro un muretto e poi contro un palo.

Come anche le foto scattate dopo l’incidente dimostrano, il veicolo appare irriconoscibile a seguito dell’impatto, poiché ridotta ad un ammasso di lamiere contorte tra loro. Simon e la sua amica 24enne in viaggio con lui sono rimasti intrappolati lì dentro. Davanti agli occhi della ragazza, Simon è morto. Lei, gravemente ferita, ha osservato il suo amico andarsene.

Appena giunti i soccorsi, la ragazza è stata trasportata immediatamente al pronto soccorso del Santissima Annunziata: ha riportato vari traumi e lesioni, ma non è in pericolo di vita.

Diverso il discorso per quanto concerne Simon, che per poterlo estrarre dalle lamiere ci è voluto molto più tempo. I vigili del fuoco hanno infatti dovuto lavorare parecchio per poter estrarre il suo corpo, ormai cadavere, incastrato nel veicolo.

In merito alle dinamiche dell’incidente, non tutto è stato chiarito ancora. Anche dal racconto del conducente del bus e da quello che fornirà lamica della vittima, dopo che si riprenderà almeno parzialmente dallo choc di averlo visto morire, si cercherà di ricostruire l’accaduto tentando di ricavare maggiori dettagli utili in merito alla tremenda vicenda.

Simon Angelone

loading...
CONDIVIDI SU FACEBOOK