Sciogliere il ghiaccio sull’auto immediatamente: il trucco che tutti gli automobilisti dovrebbero conoscere

Quanto vi proponiamo di seguito è un interessante video-tutorial, utilissimo per la vostra auto quando si verifica la neve. La presenza del ghiaccio sulla carrozzeria della macchina può addirittura impedire l’apertura delle portiere, mentre sul parabrezza può limitare la visione di quanto abbiamo di fronte. Per risolvere questo problema in pochi istanti, vi è un trucco molto ingegnoso che tutti possono adoperare. Impiegandolo, riuscirete infatti a sbarazzarvi del ghiaccio sulla carrozzeria dell’auto in pochissimi secondi! Ma questo trucco in che cosa consiste esattamente?

Read More

La mamma le dice che è ora di uscire di casa, ecco come la bimba di neanche 2 anni si prepara… Incredibile!

Il video che di seguito vi proponiamo si rivela essere decisamente degno di nota per delle ragioni assolutamente ottime. Ciò che fa una bambina di un anno e pochi mesi di età è veramente ammirevole, perché si tratta di una bambina molto piccola che riesce ad avere un’indipendenza che vi farà rimanere a bocca aperta dallo stupore! Non a caso, il video in questione si propone di essere un video veramente molto virale, in quanto ciò che mostra è decisamente clamoroso. L’indipendenza mostrata da questa bambina è infatti davvero pazzesca. Si tratta di un qualcosa di molto particolare, che sorprende per ovvie ragioni, visto che ci sono bambini che a 4 anni o più non sono in grado di fare ciò che fa questa piccolina, ed il bello è che il tutto viene documentato con un apposito video, per cui è un fatto che viene dimostrato dinnanzi ai nostri stessi occhi.


Quale casella manca? Suggerimento: non è la numero 6…

Quanto vi proponiamo di seguito è un test che intendere mettere alla prova le vostre abilità di intuizione. Si può risolvere in un istante, ma potreste impiegarci molto più tempo, a seconda delle vostre abilità intuitive. Data la serie che vi mostriamo nell’immagine sottostante, bisogna ultimarla: c’è una casella vuota, come si può riempire? Che cosa manca? Il suggerimento che possiamo darvi è che non è la cifra “6” la risposta esatta, come in un primo momento si tenderebbe a credere. Infatti la casella va riempita in un altro modo, inserendo dell’altro. Ecco di seguito il test, presente nell’immagine sottostante.


Iphone, ecco alcuni trucchi che la Apple vi ha tenuto nascosto

Molte persone nel mondo possiedono uno smartphone della Apple, noto come Iphone (reso graficamente iPhone). Trattasi di dispositivi che sono molto costosi, ma nonostante ciò vengono costantemente scelti da consumatori di tutte le fasce di età. Il motivo per cui li comprano, preferendoli ad altri tipi di smarphone, possono essere i più diversi, considerando che le funzioni offerte da questi telefonini sono molte e molto utili e interessanti. Alcune funzioni poi, sono altrettanto interessanti, ma non sono state rese molto note dalla Apple, per cui ve le menzioniamo di seguito.


Ciò che fece il governo Mussolini in tre mesi per il terremoto del Vulture è pazzesco!

Per quanto concerne gli anni del regime fascista in Italia, un periodo che interessa gli anni venti, trenta e parte degli anni quaranta, si è parlato molto, sono state effettuate diverse indagini storiche, c’è chi si vergogna di quel periodo, ma non tutti sono esattamente dello stesso parere, in quanto alcune persone, di quegli anni ammirano alcuni aspetti sicuramente rilevanti. Tra le varie cose, nel 1930 il terremoto che colpì il Monte Vulture, detto anche “terremoto del Vulture” diede modo al ministro dei lavori pubblici Araldo di Crollalanza di sperimentare un sistema di aiuto alle popolazioni colpite dal sisma che risulta essere tutt’ora in vigore, ovviamente con la differenza delle tecnologie impiegate. In pratica, ciò che fece Araldo di Crollalanza fu molto apprezzato. Lo fu anche perché ciò che realizzò lo ultimò con successo in pochi mesi e senza spendere troppo.


In mezzo a questa folta sterpaglia, riesci a scovare il gufo? Provaci!

Quanto vi proponiamo di seguito è un simpatico test visivo, nel quale dovrete mettervi alla prova con un’immagine, che dovrete indagare a fondo al fine di riuscire a scovare un elemento caratterizzante non semplice da individuare. Di cosa si tratta nello specifico? L’immagine in questione è la seguente, quella immediatamente sottostante. In ciò che viene raffigurato è presente un gufo, il quale però risulta essere molto ben mimetizzato. In relazione a ciò, scovarlo appare davvero difficile, e secondo una stima apparsa su internet, solo l’1% di chi tenta a cercarlo poi ci riesce. Ed in effetti è molto difficile da trovarlo. Volete fare un tentativo? Ecco l’immagine… (la soluzione è in fondo all’articolo).


La ragazza vietnamita colpisce alcune pietre “magiche”, ed il risultato è musicalmente incantevole!

All’interno del sottosuolo del Vietnam esistono alcune pietre molto speciali, che sono simili alle altre solamente per l’aspetto esteriore. A scoprirle per la prima volta fu un contadino che voleva costruire uno stagno per i suoi pesci. Lavorando per tale scopo, la sua pala colpì una di queste rocce, e ciò produsse uno strano suono. Allora, accortosi di ciò, fece un altro tentativo con una seconda pietra, ottenendo una nota differente. Da allore quelle pietre sono molto famose, diventate ormai un simbolo della tradizione vietnamita. Nel video che di seguito vi mostriamo, abbiamo modo di osservare una ragazza che mette assieme quel tipo di pietre, radunandone circa una decina originando uno strumento musicale vero e proprio, cioè un litofono. Il risultato ottenuto è veramente incredibile!!


Deputati contrari al taglio dello stipendio: “Noi gente di prima classe, mica infimi lavoratori!”

Questo video che di seguito vi proponiamo è molto significativo, perché tratta di un tema assolutamente importante, sentito da moltissime persone, e non a torto. Di cosa si tratta? Del tema relativo al taglio degli stipendi dei parlamentari. Perché ciò dovrebbe accadere? Le ragioni potrebbero essere le più diverse, ma quella che convince più di tutte è il fatto che in una situazione del genere, dove molti italiani stentano ad arrivare a fine mese, e che fanno molti sacrifici, se anche i politici facessero qualche sacrificio, i comuni cittadini ne gioverebbero, perché il denaro non più destinato allo stipendio dei politici potrebbe servire a portare meno spese ai cittadini. Infatti, come noto, sono i cittadini tramite le imposte a pagare lo stipendio ai parlamentari. Nonostante ciò, molti politici si dicono contrari, come il signore che abbiamo modo di ascoltare nel video di seguito propostovi. Trattasi di un deputato appartenente al gruppo di Sinistra Italiana.


La domestica chiede l’aumento alla padrona di casa. Il motivo? E’ molto particolare…

Quanto abbiamo modo di raccontarvi mediante il presente articolo, si rivela essere una barzelletta particolarmente divertente. Essa è sostanzialmente un dialogo tra la domestica e la moglie dell’uomo d’affari titolare della casa. Il finale di questo dialogo è particolarmente divertente, ma lo è per il semplice fatto che si tratta di una barzelletta. L’aspetto comico di questo dialogo, prima del quale viene brevemente presentato il contesto in cui si svolge, è che nel corso della discussione emerge un dettaglio molto importante, decisivo per la domestica al fine di vedere soddisfatte le proprie richieste.


La malattia che aveva ha stravolto la sua carriera, ma il noto giornalista adesso soffre per un altro dramma: ecco cosa gli hanno fatto

Probabilmente anche voi vi ricorderete del problema legato all’emorragia cerebrale che colpì il giornalista Lamberto Sposini nel 2011. Egli riuscì a guarire, ma da allora la sua vita è stata molto diversa. Sposini infatti ha visto la sua carriera stroncarsi in maniera brusca a seguito dell’accaduto. Oggi la vita di Sposini ruota principalmente intorno alla figlia Matilde, nata dalla relazione con Sabina Donadio, anch’ella giornalista. Per quanto concerne la situazione strettamente individuale, Lamberto Sposini non riesce più a parlare, ed il suo modo di comunicare è rappresentato dai movimenti degli occhi, e dalla mimica facciale in genere.